Crema di Carciofo violetto di Castellammare

7,00

Crema di Carciofo violetto di Castellammare

Presidio Slow Food

Ingredienti: Carciofini, Olio EVO, Aceto di vino, Sale, Limone.

Peso netto: 180g   |   Peso sgocciolato: 120g

EAN: 8880200379913

Descrizione

Crema di Carciofo violetto di Castellammare

Presidio Slow Food

Crema di Carciofo violetto di Castellammare

Presidio Slow Food

Ingredienti: Carciofini, Olio EVO, Aceto di vino, Sale, Limone.

Peso netto: 280g   |   Peso sgocciolato: 180g

EAN: 8880200379913


Il carciofo di Castellammare è un sottotipo della varietà Romanesco, da cui si differenzia per l’epoca di produzione anticipata e il colore delle bratte, verdi con sfumature viola.

La precocità è data dalla particolare mitezza del clima e dall’abitudine di rigenerare le piante ogni anno.

All’epoca della ripresa vegetativa vengono scelti i migliori carducci, i germogli erbacei laterali che spuntano tutt’intorno alle piante madri, prelevati insieme a piccole porzioni di rizoma e trapiantati a dimora.
La sua origine affonda le radici nell’epoca romana: una frazione di Castellammare di Stabia, Schito, era considerata al tempo particolarmente vocata all’orticoltura. Prova ne è che la zona, non lontana da Pompei, era identificata con il toponimo “orti di Schito”.
Un’altra particolarità è data dall’antica tecnica colturale, tradizionalmente associata a tale varietà. Era uso, infatti, coprire la prima infiorescenza apicale (mamma o mammolella) con coppette di terracotta (pignatte o pignattelle) realizzate a mano da artigiani locali. La protezione dai raggi del sole, assicurata dalla pignatta nella fase di accrescimento del carciofo, lo rende particolarmente tenero e chiaro.
Il carciofo è un ingrediente dalla grande versatilità, impiegato in diverse preparazioni, dall’antipasto al secondo. Ha un legame forte con la tradizione della Pasqua, che normalmente coincide con il periodo centrale della produzione. In particolare, il carciofo arrostito nella brace è il piatto simbolo del lunedì di Pasquetta. Si usa il carciofo intero, posto direttamente nella brace di un barbecue. Quando è cotto (dopo circa mezz’ora) viene ripulito delle foglie bruciacchiate, condito con sale, pepe, prezzemolo, aglietto fresco e un filo di olio e consumato in abbinamento agli insaccati della tradizione contadina (in particolare dei Monti Lattari): salame e soppressata.

Informazioni aggiuntive

Peso0.500 kg
Valore Nutrizionale

VALORI NUTRIZIONALI
per 100gr di prodotto sgocciolato

Energia 900kj, 7215kcal
Grassi 15g
di cui saturi 2g
Carboidrati 7g
di cui zuccheri 3g
Fibre 2g
Proteine 2g
Sale 0,7g

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Crema di Carciofo violetto di Castellammare”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *