Prezzi: listini positivi per carne e latte, debutta la Cun uova

Ottavo rialzo per il latte spot e si segnala anche un andamento favorevole per i listini delle carni, mentre restano in affanno i suini. Bene a Roma il mercato dei fiori.

Carni

Secondo  le rilevazioni Ismea a Milano i listini dei  vitelloni (razze da carne extra) hanno guadagnato l’1,1%, quelli prima qualità l’1,3%, mentre le varie razze sono cresciute del 3,6% (I qualità) e del 3,6% (II qualità). Segni positivi anche a Montichiari con un aumento dello 0,8% dei vitelloni Charolaise e  +0,7% per i vitelloni Limousine. Continua invece il trend negativo per i suini con il calo rilevato ad Arezzo sia per i capi da macello (tra -1,3% e 1,4%)  che di allevamento (-1,2%). Giù i prezzi anche a Perugia per i suini da macello (-0,7%).

Bene invece gli avicoli. A Verona quotazioni in crescita del 2,2% per le faraone, del 19,4& per le galline taglia media e del 12,5% per le galline taglia pesante. Su terreno negativo gli ovicaprini: a Cagliari flessione del 5% per gli agnelli, a Foggia -2% gli agnelli e -3,1% gli agnelloni.

Cereali

Sul fronte dei cereali a Cuneo il frumento tenero extra Ue è aumentato dello 0,3%. A Milano incremento dello 0,9% per il frumento tenero comunitario e del 2,3% per l’orzo. In salita le quotazioni del riso a Vercelli con il riso Roma a + 1,4% e il Selenio a +2,6%.

Latte

Ancora una settimana favorevole  per il latte spot. A Lodi il prezzo ha registrato un aumento del 2,7% (minimo 45,88 euro per 100 litri, massimo 46,91 euro). Andamento rialzista (+1,13%) anche a Verona con prezzo minimo 45,36 euro, max 46,91 euro.

Fiori

Prezzi con segni più per i fiori rilevati a Roma, con picchi del 33% per le rose altri colori, del 20% per i girasoli e del 20% per la violaciocca.  Bene anche l’Alstroemeria (+16,7%) e i garofani mediterranei (+25%).  In flessione l’asparagus e i crisantemi (-6,7%).

Cun

Per la Cun suinetti in rialzo i lattonzoli da 7 kg, stabili quelli da 15 kg  a 40 kg, fermi anche i magroni da 50 kg, in calo invece i magroni da 65 , 80, 100 kg.

In flessione le quotazioni dei suini da macello per tutte le categorie da 90 kg  a oltre 180 kg.

Fermi i prezzi anche per le scrofe da macello.

Stabili con qualche calo i tagli di carne suina fresca. Nessun movimento per  grasso e strutti.

In ripresa dello 0,7% i prezzi dei conigli.

Ha debuttato lunedì  12 novembre la Cun uova che ha fissato le seguenti quotazioni: per le uova di allevamenti in gabbia le Small (meno di 53 grammi) sono state quotate  0,85 euro, 1,07  le Medium (53-63 grammi) e 1,11 euro  le Large. Per le tre categorie i prezzi per  le uova degli allevamenti a  terra sono rispettivamente 0,92 euro, 1,33 euro e 1,33 euro.

 

 

fonte: https://www.ilpuntocoldiretti.it/attualita/economia/prezzi-listini-positivi-per-carne-e-latte-debutta-la-cun-uova/

Lascia un commento